Alessio-B

Inizia a dipingere come autodidatta rivelandosi subito come talento naturale, esegue lavori ad olio su tela utilizzando anche la spatola, che meglio esalta l’utilizzo della materia, specializzandosi nella esecuzione di ritratti.
Dopo il diploma si iscrive alla facoltà di Architettura di Venezia dove studia i classici ed i contemporanei e nello stesso tempo frequenta Emilio Vedova che lo incoraggia a sperimentare nuove tecniche esecutive; affascinato dalla Pop – Art e dai decollagisti (Villeglè e Rotella su tutti), nonché dall’Arte americana, realizza un ciclo di opere che espone in diverse Gallerie private e Fiere dell’Arte riscuotendo un immediato successo.
Innamorato della Street Art, non perde occasione per impreziosire con le sue immagini – bambini che si tengono per mano, che disegnano un cuore sul muro, che guardano sognanti il cielo stellato, la monnalisa in smoking con le mani in tasca che sorride ironicamente – e le sue frasi caratteristiche – FOLLOW YOUR HEART, ART IS NOT A CRIME , IKONA, etc – .
Molte delle immagini realizzate da Alessio-b sono state utilizzate negli anni da importanti Aziende di moda e di accessori per la realizzazione degli oggetti più disparati: borsette, cover, trolley, magliette, abiti, foulars, etc.
Varie le tecniche usate che vanno dalla realizzazione di tele dipinte con colori spray utilizzando stencil per la creazione delle immagini in negativo, alla realizzazione di immagini su tavole precedentemente intonacate quasi a voler ricreare le superfici dei muri sulle quali è solito lasciare le sue opere come omaggio alle città dove vive o si reca in vacanza, dipinti su carta e sculture in vari materiali che vengono ricoperte di immagini tratte da giornali o manifesti pubblicitari e poi “laccate” con un materiale che solidificando “fossilizza” l’opera quasi congelandola per poterla trasmettere ai posteri.
Una delle tecniche da lui più utilizzate consiste, a differenza dei decollagisti storici, nell’utilizzare strappi di manifesti (soprattutto pubblicità di periodici internazionali: Vanity Fair, GQ, Playboy), sopra i quali applica pagine di quotidiani (Le Monde, New York Time, Asia News) per creare la superficie, intervenendo poi pittoricamente con tecniche molteplici che vanno dagli smalti all’olio, dagli acrilici alla vernice spray ed infine laccando il tutto con una vernice che solidificando “vetrifica” l’opera.
Tecniche affascinanti che non mancano di stimolare l’osservatore per le continue citazioni tratte dal contemporaneo e la capacità di cristallizzare l’immagine pubblicitaria o la notizia in un unicum pittorico che eleva al rango di opera d’arte anche il più ”banale” articolo di cronaca.
Recentemente ha esposto a Padova presso la C.D.Studio d’Arte, a Brescia da Agnellini Arte Moderna, a Parigi presso Galleries Lafayette ed al Marais alla Galerie Veronique Smagghe, al Museo Internazionale del Vetro di Montegrotto Terme, alle Gallerie Nunc di Grenoble e Parigi, alla VAT – AAH!’s di New York , alla Bugno Art Gallery di Venezia; è stato inoltre invitato alla manifestazione internazionale CUT IT OUT! organizzata da URBAN NATION a Berlino nel gennaio 2015.
Ha partecipato su invito alla 55.ma Biennale d’Arte Contemporanea di Venezia 2013 dove ha realizzato una performance in Campo S.Agnese ed esposto alcuni suoi lavori all’interno di Palazzo Bonvicini.; per l’occasione ha ricostruito un muro intonacato di dieci metri per due e lo ha dipinto con alcuni dei suoi originali graffiti.
Ormai innumerevoli sono i sui interventi su commissione per la realizzazione di locali ed abitazioni private dove esegue i suoi lavori direttamente sui muri contribuendo a lasciare un importante messaggio artistico che vada oltre il tempo e trasmetta il suo messaggio a coloro che hanno la fortuna e la capacità di capirlo.
Vive e lavora a Padova dove collabora stabilmente con la Galleria C.D. STUDIO D’ARTE che espone le sue opere ed organizza le sue Mostre.

Anselmi Franco